Obesità giovanile: rischio tumore intestinale

Sai che l’obesità giovanile è un fattore di rischio nello sviluppo di tumori intestinali

Dove risiede il problema dell’obesità giovanile?

Cattiva educazione alimentare: genitori in questo voi svolgete un ruolo importante con l’esempio che date. Nelle famiglie dove uno o entrambi i genitori soffrono di obesità dovuta ad un’alimentazione errata è facile che anche i figli vadano in sovrappeso.

Fretta: spesso stress, lavoro o altri fattori ci inducono a ripiegare su cibi già preconfezionati, merendine e via dicendo. Cucinare in maniera sana richiede tempo ed impegno.

Fattori emotivi: I ragazzi abbandonati a se stessi sotto il profilo emotivo tendono a ripiegare sul cibo per colmare il vuoto affettivo e i cibi più appaganti sotto questo punto di vista sono proprio quelli che maggiormente incidono sul peso in maniera negativa, e facilmente si ritrovano con diversi chili di troppo.

Perché non puoi permettere che tua figlia/o  diventi una vittima dell’obesità giovanile?

Secondo una recente ricerca durata ben 35 ANNI, su 240 mila giovani svedesi con un età media fra i 16 e i 20 anni si è capito che esiste una correlazione fra il sovrappeso giovanile e il tumore all’intestino da adulti.

Dall’analisi dei risultati, è emerso che all’inizio dello studio la stragrande maggioranza dei ragazzi era normopeso. Solo una piccola parte presentava problemi di obesità: più precisamente il 6,5% era sovrappeso e l’1% obeso. In totale, nel corso degli anni di durata dello studio, sono stati registrati 855 casi di tumore del colon-retto.

Si è scoperto che i ragazzi obesi hanno il doppio delle probabilità di sviluppare il cancro intestinale.

Come superare il problema? Serve amore e lungimiranza

Tieni sotto controllo il peso di tuo figlia/o e se noti che sta ingrassando non sottovalutare la situazione.

Chiediti perché? Cosa non va?
Non rimandare e valuta il modo in cui si sta alimentando. Prenditi anche il tempo di capire se una parte del problema è anche il tuo modo di alimentarti.

L’amore che provi per tuo figlio deve essere una bussola che ti guida verso una direzione più lontana di quella in cui ti trovi in questo momento.

Pensa alla sua vita da adulto e chiediti: voglio essere in parte la causa delle sue malattie future?

La lungimiranza, ti aiuterà e ti guiderà verso la saggia scelta di stravolgere le scelte alimentari che forse hai fatto fino ad ora per garantire ai tuoi figli e a te stessa/o, una salute migliore riducendo i rischi di ammalarsi di tumore all’intestino. Quindi fai tutto il possibile per aiutarlo a non cadere nella trappola mortale dell’obesità giovanile o ad uscirne se già si trova in questa situazione.

Se è necessario rivolgiti ad un/a dietista, sopratutto se i chili in eccesso sono già molti. Evita il fai da te perché una dieta sbagliata o troppo drastica potrebbe avere effetti anche peggiori della situazione attuale.

Se vivi nella zona di Aprilia, Latina, Pomezia, Anzio o Nettuno puoi contattarmi

 

Dietista Aprilia, Dietista Roma. Dietista Latina, Dietista Pomezia, dietista Anzio

Se questo articolo ti è piaciuto o pensi possa essere utile a qualcuno in particolare, condividilo.

Condividi questo post con il mondo!

 

© Copyright 2015 – Dietista Franca Graziella Guarnera – Via Bucarest n°10 Aprilia (Lt) – Tel: 347 303 9045 – email: dietistaguarnera@virgilio.it