Imparare abitudini alimentari sane: difficile?

Ti rendi conto che mangi male? Come puoi imparare abitudini alimentari sane e tornare a piacerti ed essere in forma?

Imparare abitudini alimentari sane: perché è difficile?

Uno dei problemi che porta all’eccesso di peso è la nostra riluttanza imparare nuove abitudini alimentari sane.
Si fa una fatica tremenda a ridurre le dosi di alcuni alimenti come
1Zuccheri
1 Sale
1 Olio

Anche la riluttanza ad usare dei metodi di cottura più semplici rispetto a quelli a cui siamo abituati è un ostacolo. Ma come mai l’essere umano è così attaccato alle proprie abitudini anche in fatto di cibo?

I ricordi affettivi associati al cibo, ti bloccano nel tuo desiderio di imparare abitudini alimentari sane

Spesso è la memoria e i ricordi ad ostacolare l’apprendimento di un nuovo stile di vita alimentare.

imparare abitudini alimentari saneQuante volte quel profumino che arriva da una cucina ti fa tornare alla mente un ricordo bello e piacevole come un bel pranzo fra parenti o amici?

Insieme al ricordo, hai quella sensazione viscerale di pancia, che ti attira e ti porta dritto dritto in quella cucina, a vedere cosa bolle in pentola e ovviamente una volta aperta a quell’impulso irrefrenabile di mangiare.

Questo accade perché il  cervello registra e memorizza anche odori e sapori e crea delle associazioni. Quindi associ il cibo ai ricordi affettivi, ai momenti belli vissuti insieme, le gioie o i dolori condivisi.Chi non ricorda le crostate della mamma o le lasagne della nonna?

Il problema però è che spesso questi ricordi sono associati a tavolate ricche di troppi cibi che possono diventare potenzialmente pericolosi per la tua forma fisica e anche per il tuo aspetto, non tanto per i cibi presenti a tavola quanto per la loro quantità, regolarità con la quale vengono assunti e per il modo in cui vengono cucinati.

 

Quindi ecco che il caffè ti piace dolce, che senti il bisogno del dolcetto a fine pasto o che le pietanze devono essere saporite, e che se non le vedi galleggiare gli alimenti nell’olio oppure non senti il profumo del fritto, ti sembra che non stai mangiando e che se non mangi tutti i sacrosanti giorni in quel modo che alimenta i tuoi ricordi (anche inconsapevolmente) ti manca la terra sotto i piedi.

Come disimparare le abitudini alimentari nocive e sostituirle con quelle sane

imparare abitudini alimentari saneSe è vero che le abitudini alimentari si imparano nel corso della vita è anche vero che si possono disimparare, sopratutto nel momento in cui diventano un potenziale pericolo per la tua salute e ti portano a prendere peso e a non piacerti più in un primo momento, per poi portarti anche delle conseguenze fisiche come obesità, diabete e cardiopatie.

Quindi cosa puoi fare per iniziare a coltivare un’ altro stile di vita più sano che a lungo termine ti porterà a stare meglio con te stessa sotto l’aspetto fisico e ad avere una salute migliore? Come puoi imparare ad alimentarti in maniera più sana?

Innanzi tutto devi sapere che il nostro cervello ci mette 30 giorni per imparare una nuova abitudine che sia sana o nociva.

Se tu in questi 30 giorni riesci ogni giorno a coltivare una nuova abitudine alimentare (buona ovviamente, dopo 30 giorni ti diventa AUTOMATICA. Non devi più pensarci.

Così come tu automaticamente ti lavi i denti, ti alzi a una certa ora per andare a lavorare, e fai tante altre cose ormai automaticamente, anche per la scelta di stili di vita sana vale la stessa cosa.

Le montagne si scalano a grado e anche le abitudini alimentari sane si imparano gradualmente

Facciamo qualche esempio pratico:

Sappiamo che il sale in eccesso fa male, che troppo olio sopratutto se cotto o fritto non è salutare e che anche l’eccesso di dolci a lungo termine oltre che prendere peso porta anche al diabete.

Quindi da dove iniziare?

Prendi una decisione ORA, e decidi che inizi da oggi per 30 giorni a ridurre o il sale, o lo zucchero o l’olio oppure i metodo di cottura.

Non tutto insieme, ma scegli di sostituire una o al massimo due abitudini alla volta. E fallo tutti i sacro santi giorni! All’inizio dovrai pensarci, forse scriverti in giro i bigliettini. Ma vedrai che dopo 30 giorni sarà più facile. Ovviamente dovrai proseguire a farlo altrimenti tornano a galla le vecchie abitudini.

Osserva la foto sottostante cosa vedi? Se tu passi su un prato e lo attraversi regolarmente sullo stesso tratto, nel tempo si abbassa l’erba. Ma se smetti? L’erba ricresce.imparare abitudini alimentari sane

Se prosegui però a passarci sopra alla lunga l’erba non cresce più e si crea un solco. Ogni volta che tu dovrai passare su quel prato automaticamente andrai a passare dove hai già creato il tracciato o il solco e sai perché? Perché automaticamente il cervello ricorda il nuovo sentiero e ti porta in automatico a passare per questo sentiero già tracciato.

Questo è un grande vantaggio perché anche non è facile prendere delle buone abitudini è anche vero che una volta apprese e averne gustato il beneficio, tutto diventa più facile.

Il nostro cervello è simile a un prato. Fino ad ora hai creato dei tracciati sbagliati in relazione alle tue abitudini alimentari, ma puoi cambiare gradualmente ed educarlo ad una sana alimentazione.


Quindi devi rieducare il cervello fargli disimparare quei percorsi sbagliati che hai creato e per farlo puoi fare solo una cosa: creare nuove abitudini alimentari sane e perseverare nel seguirle.

scelta-no

Se questo articolo ti è piaciuto o pensi possa essere utile a qualcuno condividilo.

Tag: , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

 

© Copyright 2015 – Dietista Franca Graziella Guarnera – Via Bucarest n°10 Aprilia (Lt) – Tel: 347 303 9045 – email: dietistaguarnera@virgilio.it